STATUTO

dell'Associazione

I PELLEGRINI DELLA FRANCIGENA

 

Scopi dell’Associazione de “I Pellegrini della Francigena”

 

L'Associazione “I Pellegrini della Francigena”, senza fini di lucro, a carattere socio culturale, che raduna tra gli altri, i pellegrini che a piedi ed in gruppo di oltre 100 persone, hanno percorso i 1000 km dell’intera antica Via Francigena italiana, persegue i seguenti scopi:

 

-               diffondere la conoscenza degli antichi “percorsi di fede”, diffusi sull’intero territorio italiano ed europeo;

-               organizzare e dirigere ogni anno percorsi di gruppo affinché si sviluppi sempre più lo spirito di socialità e dei valori dello spirito nel rispetto delle reciproche convinzioni religiose;

-               allargare le conoscenze delle bellezze artistiche e culturali del territorio attraversato durante i successivi pellegrinaggi ogni anno effettuati;

-               collaborare con le istituzioni pubbliche e private, quali ad esempio l’attuale Associazione dei Comuni della Francigena italiana e la nascente omologa istituzione europea, per diffondere e rendere sempre più percorribili i numerosi itinerari della Fede.

-               sviluppare nei propri aderenti un sempre più sentito spirito di tolleranza, di pace e d’amore che abbracci tutti i popoli senza discriminazioni di razza o di convinzioni religiose o politiche.

 

L’Assemblea ordinaria dei soci, che verrà indetta nei primi quattro mesi di ogni anno, più le eventuali straordinarie o convegni organizzati per volere di almeno 1/3 dei soci, si svolgeranno nei locali messi a disposizione dall’Amministrazione Civica del Comune di Altopascio (Lucca).

In considerazione delle numerose iniziative portate avanti dal suddetto Comune che per più secoli nel Medioevo fu sede principale dell’Ordine dei Frati Ospitalieri del Tau di Altopascio, la nostra Associazione parteciperà, all’Assessorato alla Cultura di Altopascio, i propri programmi annuali e sosterrà le suddette iniziative del Comune volte all’ospitalità e assistenza dei pellegrini, come negli antichi costumi.

 

STATUTO

 

Art. 1. - E' costituita l'Associazione “I Pellegrini della Francigena" è una libera Associazione di fatto, apartitica e apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del codice civile, nonché del presente Statuto.

 

Art. 2. - L'Associazione “I Pellegrini della Francigena" persegue i seguenti scopi:

-         diffondere la conoscenza degli antichi percorsi di fede, diffusi sull’intero territorio italiano ed europeo;

-         organizzare, promuovere e dirigere ogni anno percorsi di gruppo affinché si sviluppi sempre più lo spirito di socialità e la comunicazione dei valori nel rispetto delle reciproche convinzioni religiose;

-         allargare le conoscenze delle bellezze artistiche e culturali del territorio attraversato durante i successivi pellegrinaggi via via effettuati;

-         collaborare con le istituzioni pubbliche e private, quali ad esempio l’attuale Associazione dei Comuni della Francigena italiana e la nascente omologa istituzione europea, per diffondere e rendere sempre più percorribili i numerosi “Itinerari della Fede”.

-         sviluppare nei propri aderenti un sempre più sentito spirito di tolleranza, di pace e d’amore che abbracci tutti i popoli senza discriminazioni di razza o di convinzioni religiose o politiche.

 

Art. 3. - L'associazione “I Pellegrini della Francigena” per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività, in particolare:

·          attività culturali: convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di films e documenti atti a far conoscere ai propri associati i vari “percorsi della Fede”;

·          attività sul territorio italiano ed europeo attraverso la realizzazione di pellegrinaggi di gruppo;

 

Art. 4. - L'associazione “I Pellegrini della Francigena” è offerta a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità, ne condividono lo spirito e gli ideali.

-         soci ordinari saranno le persone o enti che si impegnano a pagare, per tutta la permanenza del vincolo associativo, la quota annuale stabilita dall’Assemblea.

 

Art. 5. – Il numero dei soci è illimitato e la loro ammissione, su domanda scritta del richiedente è confermata dal Consiglio direttivo.

 

Art. 6. - Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente statuto e l'eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dell'associazione, il Consiglio direttivo interverrà per applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione della Associazione.

I soci espulsi possono ricorrere per iscritto contro il provvedimento entro trenta giorni al Consiglio Direttivo.

 

Art. 7. - Tutti i soci maggiorenni hanno diritto di voto per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell'associazione. Il diritto di voto non può essere escluso neppure in caso di partecipazione temporanea alla vita associativa.

 

Art. 8.      - Le risorse economiche dell'associazione sono costituite da:

-              contributi ordinari dei soci;

-               contributi straordinari dei soci;

-               elargizioni di enti pubblici a favore delle iniziative dell’Associazione

 

Art.9 – Organi

 

            Sono organi dell’organizzazione:

1.      L’Assemblea dei Soci;

2.      Il Consiglio Direttivo;

3.      Il Presidente;

4.      Il Segretario se nominato;

5.      Il Tesoriere se nominato

 

Art.10 – Assemblea dei soci

 

L’Assemblea è costituita da tutti i soci dell’organizzazione.

Essa è presieduta dal Presidente ed è convocata dallo stesso in via ordinaria una volta l’anno e in via straordinaria ogni qualvolta il Presidente lo ritenga necessario.

La convocazione può avvenire anche su richiesta di almeno un terzo dei soci. In tal caso il Presidente deve provvedere alla convocazione entro quindici giorni dal ricevimento della richiesta e l’Assemblea deve riunirsi entro trenta giorni dalla convocazione.

In prima convocazione l’Assemblea è regolarmente costituita con la presenza della metà più uno dei soci, presenti in proprio o per delega scritta da conferirsi ad altro socio. In seconda convocazione è regolarmente costituita qualunque sia il numero dei soci presenti, in proprio o per delega.

Ciascun socio non può essere portatore di più di due deleghe.

Le deliberazioni dell’Assemblea sono adottate con voto favorevole della maggioranza dei presenti, fatto salvo quanto previsto dal successivo articolo 17.

L’Assemblea ha i seguenti compiti:

·        Eleggere il Presidente ed i membri del Consiglio Direttivo;

·        Approvare il programma di attività proposto dal Consiglio Direttivo;

·        Approvare il bilancio preventivo e consuntivo;

·        Approvare o respingere le richieste di modifica dello statuto di cui all’art.17.

·        L’Assemblea dei soci stabilisce l’ammontare delle quote ordinarie a carico dei soci.

 

Art.11 – Consiglio Direttivo

 

            Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente e da altri dieci membri eletti dall’Assemblea dei soci. Esso può cooptare altri tre membri, in qualità di esperti, senza diritto di voto.

            Il Consiglio Direttivo si riunisce, su convocazione del Presidente, almeno una volta a trimestre e quando ne faccia richiesta almeno un terzo dei componenti. In tale ipotesi la riunione deve avvenire entro venti giorni dal ricevimento della richiesta.

            Il Consiglio Direttivo ha i seguenti compiti:

·        Dare esecuzione alle delibere dell’Assemblea dei soci

·           Fissare le norme per il funzionamento dell’organizzazione;

·           Sottoporre all’approvazione dell’Assemblea i bilanci preventivi e consuntivi annuali;

·           Determinare il programma di attività in base alle linee di indirizzo approvate dall’Assemblea, promuovendone e coordinandone l’attività e autorizzandone la spesa;

·           Stabilire rapporti di collaborazione e di lavoro;

·           Nominare il Vice Presidente

·           Nominare il Tesoriere;

·           Accogliere o rigettare le domande dei nuovi soci

 

Art.12 – Presidente e Vice Presidente

 

            Il Presidente rappresenta legalmente l’organizzazione nei confronti di terzi e in giudizio.

E’ eletto dall’Assemblea nel suo seno a maggioranza.

            Convoca e presiede le riunioni dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo.

            In caso di necessità e di urgenza assume i provvedimenti di ordinaria e straordinaria amministrazione, sottoponendoli alla ratifica del Consiglio Direttivo, da convocarsi entro 8 giorni.

            In caso di assenza o di impedimento del Presidente, le relative funzioni sono assunte dal Vice Presidente.

 

Art.13 – Segretario

 

            Il Segretario, scelto dal presidente nell’ambito del consiglio direttivo, ha il compito di:

·        Provvedere alla tenuta ed all’aggiornamento del registro dei soci;

·        Provvedere al disbrigo della corrispondenza;

·        È responsabile della redazione e della conservazione dei verbali della riunione dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo.

 

Art.14 – Tesoriere

 

            Il Tesoriere ha il compito di:

·        Predisporre il bilancio preventivo e quello consuntivo da sottoporre al Consiglio Direttivo;

·        Provvedere alla tenuta dei registri e della contabilità dell’associazione nonché alla conservazione della documentazione relativa, con l’indicazione nominativa dei soggetti erogatori;

·        Provvedere alla riscossione delle entrate e al pagamento delle spese in conformità alle decisioni del Consiglio Direttivo.

 

Art.15 – Gratuità delle cariche

 

            Tutte le cariche sociali sono gratuite. Esse hanno durata di tre anni e possono essere riconfermate.

            Le sostituzioni e le cooptazioni effettuate nel corso del triennio decadono allo scadere del triennio medesimo.

 

Art.16 – Bilancio

 

            Ogni anno devono essere redatti, a cura del Consiglio Direttivo, i bilanci preventivo e consuntivo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea.

            I bilanci coincidono con l’anno solare.

 

Art.17 – Modifiche allo statuto

Per procedere a modifiche dello Statuto, occorre in prima convocazione la presenza di almeno due terzi degli aventi diritto al voto ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti ed in seconda convocazione la presenza della maggioranza degli aventi diritto al voto ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Art.18 – Norma di rinvio

 

            Per quanto non previsto dal presente statuto, si fa riferimento alle vigenti disposizioni legislative in materia.

 

 

CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE

 

Il 3 Dicembre 2011 è stata convocata l’Assemblea Generale dell’Associazione presso il Circolo ANSPI della parrocchia di Capannori in cui si è provveduto alla rielezione del Consiglio Direttivo.

L’Assemblea ha rieletto quale presidente MALANCA Renzo nato ad Altopascio il 13/03/1937 e residente ad Altopascio in Via Bordo, 46.

Sono stati inoltre eletti i sottonotati 10 rappresentanti del Consiglio Direttivo:

Acciaioli Vinicio nato a Prato il 30/06/51 e residente a Prato in Via Vergaio 15

Cataldi Fiorello nato a Lucca il 5/01/1946 e residente a Antraccoli (LU) in Via Romana, 2728

Giugni Mario nato a S. Miniato il 8/9/42 e residente in S. Miniato Via Tosco Romagnola, 773

Luchi Lia nata a Lucca il 6/11/53 e residente a Lucca in Corte Pera 11, S. Donato

Luchini Pasquino nato a Capannori il 26/01/46 e residente a Capannori in Via Romana, 220

Malanca Patrizia nata a Udine il 21/07/64 e residente a Castiglione Pescaia in Via P.Micca, 5/ E

Mencarini Aldo nato a Lucca il 13/03/42 e residente a Lucca in Via S. Giorgio, 4

Montefusco Alfredo nato a Napoli il 18/8/48 e residente a Orentano (PI) in Via d Repubblica,67

Particelli Elvira nata a Lucca il 4/01/50 e residente a Corsagna (Borgo a Mozzano) LU

Sciacqua Elvira nata a Altopascio il 16/3/51 e residente in Altopascio LU in V. Di Vittorio, 27

Il Consiglio Direttivo ha eletto quale Vicepresidente Giugni Mario, quale tesoriere Sciacqua
      Elvira ed, alla carica nuova di Revisore dei Conti, Montefusco Alfredo.

Il presidente ha prescelto quale segretario Malanca Patrizia.

 

Malanca Renzo, Il Borgo, 77    58100 GR  Tel 0564-450342 oppure 328-4640399 

E-mail:   info@ipellegrinidellafrancigena.it 

    Sito:  www.ipellegrinidellafrancigena.it    

Fate click qui per tornare alla prima pagina, cioè all'indice