PROGRAMMA PELLEGRINAGGIO IN TERRASANTA DAL 22/10 AL 9/11/2008

 

1° GIORNO – MERCOLEDI’ 22 OTTOBRE

Partenza di 50 pellegrini dall’aeroporto di Roma Fiumicino con la compagnia aerea ISRAIR: ISR 342 12:55-17:10.        Michèle Duru con EL-AL da Parigi, volo LY 324 CDG-TLV 14:30-18:55 
 Arrivo a Tel Aviv ed esplicate le formalità di sbarco, trasferimento ad Akko con il pullman; sistemazione e cena nell’albergo Teva B’Yehiam.

 

 2° GIORNO – GIOVEDI’ 23 OTTOBRE

 San Giovanni D’Acri (Akko)

Colazione in albergo e successiva visita della città dopo un momento di preghiera

Visita della cittadella crociata, la grande moschea, il porto

Celebrazione eucaristica nella chiesa di S. Giovanni Battista

Pranzo al porto

Visita della chiesa di Sant’ Andrea, Khan (caravanserraglio) delle colonne, Khan dei Franchi

Cena in albergo, momento d’incontro e riposo

 

3° GIORNO – VENERDI’ 24 OTTOBRE

 Da S. Giovanni d’Acri al Monte Carmelo (Km 28 circa)

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per il Monte Carmelo

Pranzo a sacco

Arrivo al Carmelite Pilgrim Center “Stella Maris” e sistemazione

Visita del santuario

Celebrazione Eucaristica nella Grotta d’Elia

Cena in albergo e riposo

 

4° GIORNO – SABATO 25 OTTOBRE

 Dal Monte Carmelo a Cana di Galilea e a Nazareth (Km 17 circa)

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza in pullman per Cana. Visita del Santuario della Mediazione di Maria

Partenza a piedi per Nazareth

Pranzo a sacco in cammino

Arrivo a Nazareth e sistemazione nell’Hotel Mayam                                                       

Celebrazione eucaristica nella Basilica dell’Annunciazione

Visita della Chiesa di S. Giuseppe e Museo

Cena in albergo, incontro di gruppo e riposo

 

5° GIORNO – DOMENICA 26 OTTOBRE

Da Nazareth al monte Tabor (Km 16 circa) e trasferimento al Kibbutz Lavi

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per il monte Tabor

Celebrazione Eucaristica alla Basilica della Trasfigurazione

Pranzo al sacco sul monte Tabor

Trasferimento in autobus al Kibbutz Lavi                                           

Arrivo all’albergo del kibbutz e sistemazione

Cena

Incontro di gruppo e riposo

 

6° GIORNO – LUNEDI’ 27 OTTOBRE

 Da Kibbutz Lavi alle Beatitudini (Km 20 circa)

Prima colazione in albergo                                                  

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per Tiberiade e pranzo al sacco

Visita a piedi dei Santuari del primato di Pietro e della Moltiplicazione dei Pani a Tabgha

Arrivo a piedi alle Beatitudini, sistemazione in albergo e cena              

Celebrazione eucaristica nel parco del Santuario

Riposo

 

7° GIORNO – MARTEDI’ 28 OTTOBRE

 Dalle Beatitudini a Kibbutz Sha’ar Hagolan (Km 16 circa) + gita in battello

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per Nof Ginossar

Salita sul battello per compiere il tratto da Nof Ginossar a Tiberiade

in pullman per Tiberiade

Visita del Castello Crociato e della Chiesa Latina di S. Pietro

Pranzo in un ristorante di Tiberiade

Partenza a piedi, con tratto meno interessante in pullman per Sha’ar Hagolan

Visita dell’Anfiteatro Romano e della Sinagoga di Hammat lungo il percorso

Sul Giordano, bagno a Yardenit,

Arrivo a Sha’ar Hagolan e sistemazione                       

Cena, incontro di gruppo e riposo

 

8° GIORNO – MERCOLEDI’ 29 OTTOBRE

 Dal Kibbutz Sha’ar Hagolan a Bet She’an (Km 26 circa)

Prima colazione in albergo  (importante partire presto per poter arrivare in tempo per la visita del sito archeologico di Bet She’an entro le ore 17.00)

Preghiera del mattino                                                            

Partenza a piedi per Bet She’an     

Pranzo a sacco lungo la strada

Arrivo a Bet She’an, visita del sito archeologico         

Cena, incontro e riposo 

                                                      

9° GIORNO – GIOVEDI’ 30 OTTOBRE

 Da Bet She’an a Bitronot (  Km 26 circa)

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza in pullman per la “Pellegrinatio ad Flumen Iordanum”, grandiosa cerimonia religiosa, nei pressi di Gerico, che si tiene ogni anno l’ultimo giovedì di ottobre, sulla riva del fiume Giordano

Rientro in pullman sul tratto di percorso a piedi da Bet She’an a Bitronot per effettuarne la parte più interessante

Pranzo a sacco

Arrivo a Bitronot e sistemazione                                     

Cena, incontro e riposo

 

10° GIORNO – VENERDI 31 OTTOBRE

 Da Bitronot ad Ha-Bika Monument (Km 32 circa)      (percorreremo la prima metà della tappa di notte, perciò avremo una colazione a sacchetto; torcia al seguito)

Partenza di notte, circa le ore quattro

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per Yafit

Arrivo a Yafit.

Rientro in autobus a Bitronot                                          

Celebrazione eucaristica

Cena, incontro di gruppo e riposo

 

11° GIORNO – SABATO 1 NOVEMBRE

Da Yafit a Gerico (Km 22 circa)

Prima colazione

Preghiera del mattino

Partenza in autobus e arrivo a Yafit          

Partenza a piedi per Gerico

Pranzo a sacco sul cammino

Arrivo a Gerico

Sistemazione in albergo

Celebrazione eucaristica

Cena, incontro di gruppo e riposo

 

12° GIORNO – DOMENICA 2 NOVEMBRE

 Sosta a Gerico

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Visita del sicomoro di Zaccheo

Santa Messa con la comunità cristiana di padre Feras

Pranzo libero e visita della città

Visita del monte delle tentazioni

Tempo libero

Cena, incontro di gruppo e riposo

 

13° GIORNO – LUNEDI’ 3 NOVEMBRE

Da Gerico  escursione in pullman al Mar Morto, Qumran e Masada 

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza in pullman per il Mar Morto, Qumran e Masada

Sosta su Mare, visita del sito archeologico

Pranzo a sacco

Visita di Masada

Ritorno a Gerico in Pullman

Celebrazione eucaristica

Cena, incontro di gruppo e riposo

 

14° GIORNO – MARTEDI’ 4 NOVEMBRE

 Da Gerico a Gerusalemme (Km 29 circa)

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per Gerusalemme

Visita del monastero di San Giorgio in Kotziba (pantaloni o gonne lunghe)

Pranzo al sacco lungo la strada

Celebrazione eucaristica nel deserto di Giuda

Arrivo a Gerusalemme

Preghiera all’ingresso della città

Sistemazione in albergo situato nella città vecchia, cena

Visita serale alle mura

Incontro di gruppo e riposo

 

15° GIORNO – MERCOLEDI 5 NOVEMBRE

 GERUSALEMME

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Visita di Gerusalemme: spianata delle Moschee, muro occidentale, il cardo, il Santo Sepolcro

Celebrazione eucaristica nella Basilica del Santo Sepolcro

Pranzo libero                                                                                                   

Visita di Gerusalemme: Monte degli Ulivi, Frantoio, Basilica del Getsemani, Chiesa di Dominus Flevit, Basilica del Padre Nostro,il Memoriale dell’Ascensione

Cena , incontro di gruppo e riposo

 

16° GIORNO – GIOVEDI’ 6 NOVEMBRE

 GERUSALEMME

Gerusalemme, con escursione in pullman a  Hebron  e a Betlemme                      

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza in pullman per Hebron e Betlemme

Pranzo al sacco

Arrivo a Betlemme e visita della Basilica della Natività, Grotte di San Girolamo

Celebrazione Eucaristica alle Grotte di San Girolamo

Incontro e cena presso la Comunità Melchita di Betlemme

Rientro in pullman a Gerusalemme, Riposo

 

17° GIORNO –VENERDI’ 7 NOVEMBRE

GERUSALEMME

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Partenza a piedi per Betlemme

Cerimonia di amicizia tra i pellegrini (compreso il sindaco di Altopascio) con l’Amministrazione Civica di Betlemme

Pranzo libero

Rientro in pullman a Gerusalemme
Cerimonia della “Sacra Rotula” per l’inserimento dei nuovi confratelli

 

18° GIORNO – SABATO 8 NOVEMBRE

GERUSALEMME

Prima colazione in albergo

Preghiera del mattino

Visita di Gerusalemme: la cattedrale di S. Giacomo, il Cenacolo,

la chiesa della Dormitio Mariae, la chiesa di San Pietro in Gallicantus

Celebrazione eucaristica al Cenacolino. Pranzo libero

Visita del S. Sepolcro e processione insieme ai frati della Custodia

Cerimonia di fine pellegrinaggio presso la Custodia Francescana

Tempo libero, Cena                                                                                                      

Ora santa al Getsemani

 

19° GIORNO – DOMENICA 9 NOVEMBRE

Rientro in Italia                                                                 

Partenza in pullman per Tel Aviv Ben Gurion

Arrivo all’aeroporto

Procedure d’imbarco

Partenza da Tel Aviv per Fiumicino di 50 pellegrini con il volo ISR 341 17:45-20:45. (16.00-18.50)

Michèle Duru prenderà un volo EL-Al per Parigi

 INDICAZIONI IMPORTANTI

 -Bagaglio

Si può portare un solo bagaglio da imbarcare, oltre al bagaglio a mano. Si consiglia di non superare per il primo i kg 15 e per il secondo i kg. 5. E’ molto importante che sullo zaino o la valigia siano scritti nome e indirizzo del pellegrino (e assolutamente nessun altro nome e indirizzo). Per imbarcare lo zaino potrebbe essere necessario incellofanarlo, operazione che si può fare in aeroporto al costo di ca. 8 Euro, solo però dopo il controllo sicurezza.
Ciascuno sarà responsabile del proprio bagaglio e pagherà eventuali eccedenze di peso.
Durante il cammino si potrà lasciare il bagaglio sul mezzo di appoggio. Sarà comunque bene che si tratti di zaini o valigie ben maneggevoli e in caso di necessità trasportabili individualmente senza problemi.

-Aeroporto

Per le procedure di controllo in aeroporto, soprattutto in entrata e uscita di Israele, ciascuno dovrà attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dall’accompagnatore. Evitare comportamenti scorretti, eccentrici e impazienti (i tempi sono sempre piuttosto lunghi), evitare di esibire conoscenza di inglese e altre lingue (è più facile venire fermati per interrogatori anche lunghi), e non abbandonare mai il proprio bagaglio.

-Documenti e valuta

Il passaporto in corso di validità e scadente oltre sei mesi rispetto all’entrata in Israele, (se sprovvisti, richiederlo con tre mesi di anticipo), meglio portarsi dietro anche la carta d’identità. Fare fotocopia dei due documenti ed unire la foto dell’uno all’altro documento, conservandoli in due luoghi separati.
In Israele sono accettati quasi ovunque gli Euro, e le carte di credito nei principali luoghi turistici, comunque ad Akko si potrà fare cambio con la valuta locale (Shekel), utile per i piccoli acquisti come bevande, gelati, ricordini ecc…

-Pernottamenti

Saranno in due tipologie di alloggio
1)
      Strutture alberghiere, religiose o civili, in camere di norma doppie, con servizi, normalmente interni.
2)
      Ostelli, in camere o piccole camerate o bungalows con servizi anche esterni.
Gli abbinamenti nelle camere saranno ad insindacabile decisione degli organizzatori, ma si cercherà di venire incontro alle richieste motivate.
La coabitazione può comportare problemi, di solito superabili con cristiana buona volontà. Farli presenti comunque all’accompagnatore.
Per chi sa di mal sopportare rumori notturni (magari il coinquilino passa tutta la notte sognando di lavorare in una segheria di legname) è consigliabile munirsi di tappi auricolari.

-Percorso

Il percorso non presenta particolari difficoltà, eccetto i seguenti elementi:
             prevalenza di asfalto
             400 mt di salita per il monte Tabor
             Salita da Gerico a Gerusalemme (Ca. 1000 mt di dislivello in 20 km)
             Possibili tratti con alte temperature.

-Cibo

La colazione è normalmente nelle strutture di alloggio, talvolta invece con un cestino.
La cena è ugualmente nelle strutture di alloggio, salvo eccezioni.
Il pranzo è generalmente a sacco.
Le bevande sono extra , in genere da pagarsi al momento.
Si consiglia di essere prudenti nel consumare cibi acquistati in cammino, valutando il rischio contaminazioni (e diarrea conseguente), e mai bere da fontane ecc…

-Fuso orario

Italia e Israele usano lo stesso fuso orario, di conseguenza in Israele fa giorno prima e tramonta prima il sole.

-Clima

Sarà generalmente temperato, in Galilea primaverile, nella valle del Giordano caldo di giorno e fresco di notte, a Gerusalemme generalmente più fresco. La pioggia è improbabile ma non impossibile; al contrario per le pelli sensibili può essere un problema il sole, superabile con creme protettive.

-Vestiario e attrezzatura

Essenziale e pratico, quello già collaudato in pellegrinaggi ed escursioni. Evitare scarpe nuove o non adeguatamente rodate. Evitare, soprattutto per le donne, abiti senza maniche, pantaloncini troppo corti e abiti succinti (Soprattutto a Gerusalemme). Normalmente laveremo gli abiti a sera dopo il cammino, quindi non servono tanti cambi. Una indicazione di massima può essere:
Cappello per il sole, leggero e ben aereato,
occhiali da sole
tre – quattro magliette a maniche corte, meglio se in microfibra a rapida asciugatura e con alta traspirabilità,
una – due magliette a maniche lunghe con stesse caratteristiche
due paia di pantaloncini corti  con stesse caratteristiche
un paio di pantaloni lunghi leggeri come sopra, meglio se scorciabili con cerniere lampo per ridurli a calzoni corti (utile per andare in luoghi sacri con pantalone lungo riducibile a corto nel cammino)
una felpa
un Kway o giacca impermeabile, utile con vento e pioggia, meglio se traspirante (Goretex e simili)
calzini da escursionismo ad alta traspirabilità, leggeri , medio-leggeri e medio-pesanti, meglio se di tipo antivesciche. Almeno sei paia in totale
intimo  fresco in cotone o microfibra, con numero di cambi adeguato 
foulard in cotone, utile in tante occasioni
asciugamano di media dimensione, meglio se a rapida asciugatura, in microfibra per i bagni in piscina, che troviamo in molti alberghi
sandali  da escursionismo, meglio se con suola antiscivolo e piuttosto spessa, e col plantare d’appoggio per il piede in pelle e non con superficie in materiale plastico
scarpe da trekking con ottimo grip e grande traspirabilità e leggerezza, ben collaudate
burro di cacao
crema solare a buona protezione,
stick antizanzare
farmacia personale con i rimedi necessari alla propria condizione di salute
kit di base del pellegrino per manutenzione piedi, ovvero crema per piedi, flacone di Betadine, garze, cerotto, aghi e filo, crema di arnica,anche qualche cerotto Comped può servire.  Saranno comunque elementi presenti nella nostra farmacia di gruppo
zaino leggero per il cammino, capiente almeno 1 litri di acqua più Kway, lampada portatile (molto comodo il modello da minatori, che si fissa alla testa), fischietto da arbitro (da usare appena uno si perde nel deserto, dopo usare il cellulare anche se costoso)
ciabatte da doccia
phon

accessori da toeletta
sapone per lavare i panni
e quanto altro si ritenga necessario. Ognuno valuti anche in base alle proprie caratteristiche di freddolosità, sudorazione ecc…

-Telefoni e telefonini

In Israele si utilizzano i telefonini italiani (in Roaming) il cui costo sia in chiamata che ricezione è elevato. provvedere ad una buona ricarica prima di partire. Consultare anche il proprio gestore per eventuali offerte per l’estero. In Israele le prese elettriche sono diverse, ma compatibili con i nostri normali apparecchi. Può essere consigliabile dotarsi in loco di una tessera telefonica, piuttosto economica, ma i telefoni pubblici non sono tanti

-Denaro e carte assegni

Portare con se una somma adeguata alle previsioni di acquisto (Ricordini, bevande ecc….) tenendo presente la possibilità di usare le varie Carte. Informarsi alla propria banca.

-Guida turistica

Si consiglia la “Guida biblica e turistica della TERRA SANTA”   ediz.   I P L   reperibile normalmente presso le librerie Paoline, per avere tutti un testo comune a cui far riferimento, ma va bene anche qualsiasi altra guida si voglia preferire.

-Macchine fotografiche e cineprese

Il loro uso deve essere un po’ cauto, per la presenza frequente di installazioni militari, truppe e divieti, ma anche per rispetto della sensibilità delle persone. 

-Assicurazione  Come gia hanno fatto i gruppi di pellegrinaggio del 2006 e 2007 operati dalla Confraternita di Sant'Iacopo del prof. Caucci, anche noi sottoscriveremo una valida assicurazione con le Assicurazioni Generali

 

Malanca Renzo, Il Borgo, 77    58100 GR  Tel 0564-450342 oppure 328-4640399 

E-mail:   info@ipellegrinidellafrancigena.it 

    Sito:  www.ipellegrinidellafrancigena.it    

Fate click qui per tornare alla prima pagina, cioè all'indice